STATUTO

“AmaLO”

Comitato

Articolo 1

Il Comitato denominato “AmaLO” e di seguito detto per brevità “Comitato”, con sede in Seveso (MB), via Coldilana 10/b

La sede potrà essere variata con delibera del Consiglio dei Promotori. Le modifiche di sede nell’ambito del Comune di Seveso non comportano modifica statutaria.

Il Comitato non ha finalità di lucro né diretto né indiretto.

Articolo 2

Il Comitato nasce per raccogliere fondi per sostenere progetti di associazioni e/o Fondazioni che promuovono la cura e l’assistenza di bambini e/o adulti affetti da cardiopatie congenite comunque che ne condivide gli scopi. In particolare il comitato vuole promuovere ogni tipo di iniziativa atta a migliorare l’assistenza e la cura di bambini e adolescenti con cardiopatie congenite e/o acquisite nonché dell’adulto congenito. Inoltre il comitato si prefigge il finanziamento di progetti sostenuti direttamente dagli ospedali.

Articolo 3

In particolare il Comitato, per la realizzazione degli scopi di cui al precedente art. 2, intende svolgere le attività di seguito individuate.

1) ORGANIZZAZIONE DI EVENTI:

- organizzare e/o promuovere incontri, convegni, conferenze, dibattiti, iniziative culturali e scientifiche o di educazione sanitaria sia in forma diretta o indiretta tramite la collaborazione con altre organizzazioni sia con il patrocinio di istituzioni pubbliche o private al fine di favorire l’interscambio culturale fra professionisti, consulenti e personale operante o coinvolto nella cura delle cardiopatie;

2) RACCOLTA FONDI PER BENEFICENZA DIRETTA O INDIRETTA:

- acquisire attraverso l’organizzazione e promozione di eventi e manifestazioni culturali, i proventi necessari a sostenere i progetti dell’associazione “L’orizzonte di Lorenzo” ONLUS e per gli ospedali della Lombardia; senza escludere la possibilità di sostenere altri progetti o altre associazione e/o Fondazione di cui il Comitato ne condivide gli scopi.

3) SENSIBILIZZAZIONE OPINIONE PUBBLICA E COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’:

- sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni e gli enti locali sul tema delle cardiopatie congenite e/o acquisite e la loro incidenza sulla vita sociale.

Articolo 4

La durata del Comitato è illimitata. Il Comitato potrà, tuttavia, sciogliersi anticipatamente nel caso si verificasse l'impossibilità di raggiungimento dello scopo sociale. Inoltre potrà, previa delibera del Consiglio dei Promotori, essere prorogato per il raggiungimento del medesimo scopo negli anni successivi.

Articolo 5

Sono Organi del Comitato:

- Il Consiglio dei Promotori;

- il Presidente.

Articolo 6

Il Consiglio dei Promotori è composto dai signori:

- Viviana Venturini;

-Roberto Sbruzzi;

- Nico Venturini;

-Gianfranco Sbruzzi;

-Bidoggia Gabriela Santina

-Elisabetta Mazzon

-Paola Butrico

-Michela Butrico

-Silvio Raimondo

-Daniela Mazzon

-Alessandro Di Gennaro

-Eleonora Fazio

Il Sig./la Sig.ra Alessandro Sbruzzi assume la carica di Presidente del Consiglio dei Promotori e dunque di legale rappresentante del Comitato.

Il Consiglio dei Promotori è presieduto dal Presidente ovvero, in sua assenza, da un Promotore nominato dal Consiglio dei Promotori stesso.

Il Consiglio dei Promotori:

- delinea gli indirizzi generali dell'attività del Comitato;

- elegge al suo interno un Presidente;

- delibera sull’eventuale ammissione di nuovi Promotori;

- approva il bilancio o il rendiconto;

- delibera sulle modifiche del presente statuto;

- delibera lo scioglimento e la liquidazione del Comitato e la devoluzione del suo patrimonio.

Il Consiglio dei Promotori è regolarmente costituito in prima convocazione con la presenza di metà più uno dei Promotori, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei Promotori presenti.

Il Consiglio dei Promotori delibera a maggioranza dei voti dei presenti.

Ogni Promotore ha diritto a un voto e in caso di parità il voto del Presidente conta doppio.

Articolo 7

Il Presidente ha la legale rappresentanza del comitato di fronte ai terzi e in giudizio e dà esecuzione alle delibere dell'assemblea.Il Presidente ha facoltà di nominare all’interno del Consiglio dei Promotori due Vicepresidenti.

Articolo 8

Il Presidente compie gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione, necessari all’attività del comitato, nonché gestisce le questioni amministrative e contabili; propone all’assemblea il Bilancio annuale. Il Presidente può delegare gli atti di cui al precedente cpv. ad uno dei Vicepresidenti.

Articolo 9

Il patrimonio del Comitato è costituito dai fondi raccolti per pubblica sottoscrizione anche nell’occasione di iniziative e manifestazioni collaterali, culturali o di spettacolo all’uopo realizzate e da ogni altro eventuale contributo pubblico o donazione privata.

I promotori aprono la sottoscrizione dei fondi con il versamento della somma di Euro dieci ciascuno.

Articolo 10

L'esercizio sociale decorre dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno.

Il primo esercizio inizia alla data di costituzione e termina il trentuno dicembre dell’anno. Ogni anno devono essere redatti, a cura del Presidente, il bilancio (o rendiconto) preventivo e consuntivo da sottoporre all’approvazione del Consiglio dei Promotori entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio annuale.

Articolo 11

In caso di scioglimento del Comitato per qualunque causa il patrimonio residuo dall’esaurimento della liquidazione è devoluto ad altri enti senza scopo di lucro che perseguono finalità analoghe salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Articolo 12

Il Comitato ha l’obbligo di non distribuire, neppure in modo indiretto, i fondi raccolti o ricevuti durante la sua vita.

Articolo 13

Per quanto non espressamente previsto nel presente atto si applicano le norme del Codice Civile e quelle delle altre leggi vigenti.

Meda, 25 Febbraio 2017