“Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo”

Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo

Amalo decide di sostenere la "Fondazione Centro Cardiologia e Cardiochirurgia Angelo De Gasperis" ospedale Niguarda Ca' Granda per il progetto "Un piccolo Grande Cuore nel Mondo"

Empty attachment or post type not equal 'attachment'

Nel mondo ogni anno nascono circa 600.000 bambini affetti da cardiopatie congenite.
In mancanza di cure adeguate e precoci, oltre la metà di loro è destinata a non raggiungere il primo anno di vita e gli altri andranno incontro a gravi problemi di crescita, di sviluppo psicosomatico, di handicap respiratori e/o circolatori.
In Italia e negli altri Paesi sviluppati oggi la maggior parte delle cardiopatie congenite può essere diagnosticata in epoca fetale e trattata chirurgicamente in epoca neonatale.
L'85% dei bambini cardiopatici, grazie ad un intervento tempestivo, ha la possibilità di svolgere una vita normale e raggiungere tranquillamente l’età adulta.
Circa l'80% dei bambini che presentano una malformazione cardiaca non hanno la possibilità di ricevere un’adeguata assistenza sanitaria nel proprio Paese a causa dell’assenza di strutture adeguate e per l’alto costo delle cure.
Questo significa che nel mondo quasi 400.000 bambini cardiopatici ogni anno non possono avvalersi di strutture, mezzi e professionisti che diano loro una speranza di guarigione. L’elevata incidenza di malattie infettive come la febbre reumatica, la malattia di Chaga, la tubercolosi, la fibroelastosi ventricolare o le patologie endemiche dovute a malnutrizione sono caratteristiche dei Paesi poveri che aggravano ulteriormente il problema delle cardiopatie infantili rendendole una vera e propria urgenza sociale.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il Progetto “Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo” nasce allo scopo di ridare un futuro ai bambini cardiopatici provenienti da Paesi in via di sviluppo. L’obiettivo generale del progetto è migliorare la qualità della vita e difendere il diritto alla salute dei bambini cardiopatici.

Il Progetto interessa le seguenti aree geografiche in cui la Fondazione Angelo De Gasperis ha già operato nel corso degli anni acquisendo competenze e sviluppando contatti con le strutture sanitarie locali: Balcani (Albania, Kosovo, Moldavia), Asia (Iraq, Uzbekistan, Nepal), Africa (Zimbabwe, Congo, Sierra Leone), Sud America (Ecuador, Perù).

Il Progetto prevede diverse azioni a favore dei bambini cardiopatici provenienti da Paesi in via di sviluppo e delle loro famiglie:

CONTRIBUTO DI AMALO

Dal 2016 amaLo decide di sostenere il progetto “Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo”. Ricevere cure adegute e poter avere una speranza di vita migliore deve essere un diritto di tutti i bambini del mondo. amaLO decide che parte dei fondi raccolti durante gli eventi che vengono organizzati durante l’anno, saranno dedicati a questo progetto per cercare di migliorare la qualità della vita e difendere il diritto alla salute dei bambini cardiopatici.

La donazione di Amalo per il 2016 ha permesso di aiutare due bambini Albanesi hanno  ricevuto cure presso il Centro di Niguarda.

Djion ed Izabela sono stati operati con successo e dopo un periodo di convalescenza sono rientrati nel loro paese di origine. Li' saranno seguiti presso l'ambulatorio di Scutari dalla dottoressa Pllumi che ci ha gia' mandato una foto del piccolo Djion, forse il caso piu' complesso, portatore di canale atrioventricolare e stenosi sub aortica che ha richiesto due interventi a distanza di 24 ore.

Per maggiori informazioni sul progetto e fondazione http://www.degasperis.it/progetti/144/progetto_un_piccolo_grande_cuore_nel_mondo.html

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento